Category Archives: criminalità

Solidarietà a Gian Carlo Caselli

I frutti dell’odio

(di Furio Colombo, il Fatto Quotidiano, Mercoledì 14 Dicembre 2011)
“I testimoni raccontano di un uomo bianco di mezza età che ha sparato ai senegalesi, due distinti agguati nella piazza del Mercato Centrale a Firenze. È stata usata una pistola 357 Magnum. Lo sparatore, che si è ucciso quando si è visto braccato dalla polizia, era iscritto a Casa Pound.          continua

Ammutinati contro il cinismo

(di Furio Colombo, il Fatto Quotidiano, Martedì 10 Maggio 2011)


“Due brutti giorni sabato e domenica, per l’Italia, segnata da Berlusconi. Sabato mattina alle ore 10, nella città di Bergamo, nella sala in cui ha luogo l’Assemblea degli Industriali italiani, continua

Il giorno dell’infamia

(di Paolo Flores d’Arcais, il Fatto Quotidiano, Giovedì 14 Aprile 2011)

“Quando uscì cinque anni fa Il Caimano di Nanni Moretti, a destra fu tutto un “dagli all’untore”, per quel finale in cui il presidente eversore faceva esplodere di fuochi il palazzo di giustizia. Eversivo era solo immaginare che eversore potesse essere Berlusconi, questo il refrain di pasdaran e cheerleader mediatiche del corruttore di Arcore. continua

Gallery

Berlusconi rinviato a giudizio

This gallery contains 1 photos.

« Sono fiero di appartenere a uno Stato in cui un premier può essere investigato come un semplice cittadino. Un premier non può essere al di sopra della legge, ma nemmeno al di sotto. Se devo scegliere fra me, la … Continue reading

Un elenco sulla Lega (via Nuda Verità)

Un elenco sulla Lega

Ci sono cose che, anche se in fondo già le sappiamo, quando le rivediamo sotto i nostri occhi non mancano di sconvolgerci. Come la spazzatura in Campania, come le macerie all’Aquila, come le collusioni fra Stato e Mafia…

continua

Lega e Mafia

Voglio segnalare la bravura di Wil, autore del blog  “Non leggerlo” (il primo nel mio blogroll), nell’inchiodare Roberto Maroni ad alcune imbarazzanti e ben circostanziate domande. Il post si intitola: “Lega e mafia: 10 domande al ministro Maroni” e, come ho scritto in un commento, è un post meraviglioso, puntuale, incisivo e martellante.

continua