Referendum: dài, dài, dài che ce la fai!

Oh: allora domani e dopodomani si vota, eccoci al momento della verità.  Ci siamo… C’è stata una grande mobilitazione popolare, nonostante il boicottaggio scandaloso da parte della Rai, il nostro supposto servizio pubblico. Impossibile dire qualcosa che non sia stato già detto: voto politico o voto di merito; risorgimento democratico o inizio di una nuova era; dimissioni del governo (in caso di raggiungimento del quorum), oppure no;  crociata contro il male, oppure normale adempimento civico. Prendetela come volete. Forse nessuno di questi punti di vista è in grado di interpretare completamente le implicazioni di questo referendum. Forse abbiamo tutti torto e non cambierà nulla nel prossimo futuro.

Ma comunque vale la pena tentare, vale la pena affermare la propria vitalità di popolo democratico. Almeno fino a quando avremo questa possibilità. Dopo di che rimane solo la lotta.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s